Tutto il peggio del calcio italiano tra equivoci, errori clamorosi e “papere” storiche. Dal 1980 ad oggi.


Luvanor Donizete Borges

Luogo di Nascita:
Parajuba (Brasile)

Data di Nascita:
15/02/1961

Ruolo:
Centrocampista

Posizione:
Regista

Squadra:
Catania

Voto al Bidone:
7,5

In una parola:
-


Luvanor


Il nazionale verdeoro perdutosi nell’anonimato in Sicilia



Luvanor ai tempi della Serie A In seguito alla promozione in Serie A, avvenuta quasi vent’anni dopo l’ultima apparizione, il Presidentissimo del Catania Massimino ingaggia una coppia di “assi” brasiliani (o presunti tali) per affrontare al meglio la massima Serie. Sulla carta sembra una scelta azzeccata, peccato che in campo di brasiliano non si vede proprio nulla. Questi presunti “fenomeni” rispondono al nome di Pedrinho e Luvanor: quest’ultimo era un centrocampista di belle speranze, che ben presto rimasero tali, visto che non fu capace di svolgere il compito richiestogli, vale a dire “imbeccare” al meglio gli attaccanti rossoazzurri verso la via del gol (il capocannoniere della squadra, infatti, segnò appena quattro reti). In quella disgraziata stagione non fu nemmeno capace di segnare lui stesso.

Luvanor ai tempi della Serie A Rimase anche in Serie B per altre due stagioni, assieme al connazionale Pedrinho, perdendosi ancor di più nell’anonimato. Lasciata l’Italia, giocò anche in Colombia, per poi chiudere la carriera in Patria ed intraprendere quindi la carriera di allenatore. In quegli anni i tifosi catanesi coniarono per loro questo coro: «Ho un sogno nello scrigno, veder volare il gran Pedrinho; ho un sogno in fondo al cuor, vederlo insieme a Luvanor». Ovviamente, i loro sogni rimasero tali.


«Non appena la squadra raggiungera’ l’intesa tattica, vedrete grandi cose»
(Luvanor Donizete Borges, centrocampista Catania)

«E’ un giovane di grande talento, uno dei migliori prodotti del vivaio brasiliano»
(Dino Sani, ex calciatore)

«Insieme a Pedrinho sara’ la colonna portante della squadra»
(Gianni Di Marzio, allenatore Catania)

«Ero venuto allora per giocare la palla nella meta’ campo avversaria e invece mi ritrovai a difendere in quasi tutte le partite»
(Luvanor Donizete Borges)

«Catania suscita in me grande nostalgia e farei la valigia subito con la mia famiglia per allenare in Sicilia»
(Luvanor Donizete Borges)



Stagione Squadra Presenze Reti
1977-83 Goias 47 11
1983-84 Catania 30 -
1984-85 Catania (B) 30 2
1985-86 Catania (B) 23 1
1986-87 Santos
1987-88 Flamengo 16 1
1988-89 Internacional 14 3
gen. 89 Vila Nova
1989-90 Sporting Barranquilla 22 1
1990-92 Goias 42 3
1992-93 Atletico Goianiense
1993-94 Bahia