Tutto il peggio del calcio italiano tra equivoci, errori clamorosi e “papere” storiche. Dal 1980 ad oggi.


Ednilson Pedro Rocha Andrade Mendes

Luogo di Nascita:
Bissau (Guinea)

Data di Nascita:
25/09/1982

Ruolo:
Centrocampista

Posizione:
Interno

Squadra:
Roma

Ednilson


Solo pochissimi minuti in giallorosso, poi l’addio all’Italia



Ecco a voi una “meteora” d’eccezione: Ednilson, nativo della Guinea Bissau ma portoghese d’adozione (fu cresciuto nelle giovanili del Boavista), arrivò giovanissimo alla Roma, nel 1999. Aveva 17 anni e, a detta di molti, una carriera luminosa davanti a sé. Sembrava quindi che i giallorossi avessero effettivamente fatto centro, portando a termine un’operazione di mercato per l’appunto finalizzata a scovare giovani campioncini in erba. Ma Ednilson il giallorosso lo vedrà in una sola occasione, seppur vincente: il suo nome comparì tra quelli che giocarono la gara Roma-Fiorentina – terminata con uno squillante 4-0 per i padroni di casa – del 19 Febbraio 2000. Basta. Questa resterà negli archivi come l’unica gara da lui giocata nella Roma e in Italia. In quello stesso anno il Patron della Roma Franco Sensi acquistò il Palermo, facendolo diventare in pratica una sorta di società satellite dei giallorossi. Difatti, diversi giocatori del club capitolino di secondo piano (vedi i vari Di Masi, Quadrini, Bombardini, Frau) andarono a rinforzare la “rosa” dei rosanero. Tra questi, avrebbero dovuto essere girati in Sicilia anche vecchie conoscenze del calibro di Tomic e di Gurenko, nonché lo stesso Ednilson, all’epoca minorenne, che la Roma ha praticamente fatto crescere nelle sue giovanili e sul quale sembrava puntare moltissimo. «E’ l’elemento che farà fare il salto di qualità alla squadra», aveva detto nell’intervista a “La Repubblica” il Presidente della Roma. Sempre secondo Sensi, sotto la sua egemonia il Palermo avrebbe dovuto raggiungere la A in tre anni. Inutile dire che in Sicilia Sensi non riporta alla mente ottimi ricordi, ed Ednilson la Sicilia la vide con il binocolo, così come i campi di calcio italiani. Infatti nel Gennaio 2001 viene ceduto definitivamente in Portogallo. Ovviamente, senza lasciare tracce.

Stagione Squadra Presenze Reti
1998-99 Boavista - -
1999-00 Roma 1 -
2000-01 Roma - -
gen. 01 Benfica 43 -
2003-04 Vitoria Guimaraes 8 -
2004-05 Gil Vicente 20 -
2005-07 OFI 17 -
2007-08 Partizan Belgrado 14 -
2008-09 AEK Larnaca 5 -
2009-12 Dinamo Tbilisi 34 -
2012-13 Vasas